Pernigotti chiede a organizzazioni sindacali e RSU l’interruzione dell’occupazione dello stabilimento

Novi Ligure (Alessandria), 21 novembre 2018 – Pernigotti S.p.A. – visto il blocco permanente dello stabilimento, ad opera dei lavoratori, in corso dal 7 novembre 2018 – comunica di aver richiesto oggi, tramite lettera, alle Organizzazioni Sindacali e alle RSU dello stabilimento di Novi Ligure di cessare l’occupazione dello stesso, in quanto tale comportamento ostruzionistico sta compromettendo la produttività aziendale impedendo, al contempo, qualsiasi accesso al sito industriale da parte di soggetti terzi che in questi giorni stanno manifestando un interesse per l’acquisto dello stabilimento e/o dei macchinari industriali, anche al fine di favorire la ricollocazione del personale impiegato.

Pernigotti ha ribadito alle OO.SS. e alle RSU che l’occupazione permanente del sito produttivo non trova giustificazione né dal punto di vista normativo né dal punto di vista relazionale e che tale blocco sta impedendo il normale svolgimento delle quotidiane attività amministrative e produttive, ingenerando, di conseguenza, rilevanti problemi di carattere organizzativo, oltre che un danno economico e relazionale nei confronti di clienti, fornitori, terzi interessati e degli stessi lavoratori.

Come già comunicato, Pernigotti – a causa della situazione di crisi che sta attraversando ha intenzione di esternalizzare le attività produttive del sito di Novi Ligure unicamente presso il territorio nazionale, nel rispetto della storicità del brand e con l’obiettivo di mantenere la qualità distintiva dei propri prodotti, e si sta asoperando affinché il personale coinvolto – circa 100 lavoratori – possa essere ricollocato presso aziende operanti nel medesimo settore o terzisti durante il periodo di CIGS, nel pieno rispetto della procedura.

A tal fine, Pernigotti ha invitato i dipendenti, le RSU e le Organizzazioni Sindacali a cessare l’occupazione dello stabilimento produttivo e a lasciare liberi gli accessi per permettere l’ingresso del personale e/o di terzi autorizzati.

Comunicati Stampa Pernigotti